fbpx
Immunofluorescence Antibody Test (IFAT) positiva per Neospora caninum…

Immunofluorescence Antibody Test (IFAT) positiva per Neospora caninum…


Immunofluorescence Antibody Test (IFAT) positiva per Neospora caninum

sono stati testati 4 cani adulti totalmente asintomatici poiché l’allevamento bovino in cui vivono è risultato positivo a Neospora.

Neospora caninum è un protozoo parassita intracellulare obbligato a localizzazione prevalentemente intracitoplasmatica, antigenicamente e morfologicamente correlato a Toxoplasma gondii (con cui può cross-reagire) ed è considerato il principale responsabile di aborto bovino a livello mondiale.

Nel cane può causare diversi problemi neuromuscolari.
Il cane ed il coyote sono sia ospiti finali che intermedi, si infettano ingerendo i bradizoiti presenti nei tessuti degli ospiti intermedi (come bovini, cervi, capre e roditori) e a partire da 5 giorni post infezione iniziano ad eliminare oocisti per un periodo variabile da 2-3 settimane fino ai 4 mesi.
La sieroprevalenza di cani di campagna è notevolente superiore rispetto a cani che vivono in ambienti cittadini.
Per questo motivo non bisogna tenere cani negli allevamenti.

Nel caso in esame uno dei 4 cani aveva partorito sul fieno destinato ai ruminanti.

Nei canidi e nei bovidi la trasmissione è sia verticale che orizzontale, nei primi però è più frequente la orizzontale mentre negli ultimi la verticale (transplacentare).

i sintomi più comuni sono:

BOVINO: aborto, infertilità, ritenzione placentare, encefalomielite nei vitelli nati vivi.

CANE: atrofia muscolare, incontinenza, inclinazione permanente della testa, disfagia, paralisi. Ma possono presentarsi anche disturbi generalizzati quali miosite, miocardite, dermatite ulcerativa, alterazioni del comportamento, meningoencefalite.

il titolo anticorpale nel cane (IgG) è rilevabile dopo circa 15 giorni dall’infezione e può permanere per tutta la vita.

Attraverso questo test diagnostico, per capire se la malattia è in atto è necessario ripetere il titolo anticorpale a distanza di 2-3 settimane e notare un incremento di sostanziale delle immunoglobuline (almeno 4 volte).

Nell’ UOMO sono stati riscontrati anticorpi anti Neospora ma il suo potenziale zoonosico è ancora incerto poiché non è mai stato ritrovato il protozoo nei tessuti.




Source

© 2019-20 I-VET Analisi Cliniche Srl - P.IVA 03005430982 - Tutti i diritti sono riservati - Credits